Tornano in Italia le lettere di Giuseppe Verdi

Il Mibact ha acquistato fuori asta il lotto 138 che sarebbe stato battuto da Sotheby’s con le 26 lettere della corrispondenza di Giuseppe Verdi con il librettista Salvatore Cammarano per un prezzo totale di 358 mila sterline.
Soddisfatto il Ministro Franceschini: “Abbiamo silenziosamente lavorato per far tornare in Italia questo straordinario patrimonio”.

Le lettere acquistate sono parte di un gruppo di lotti di carte e manoscritti musicali verdiani presenti nel catalogo di Sotheby’s Londra. Il carteggio, acquisito con trattativa privata, rischiava di finire nelle mani di privati, sottraendo così “al patrimonio italiano una rilevantissima documentazione, di grande importanza per gli studi in quanto materiale assolutamente inedito, relativo ad un arco cronologico (1844-1851) in cui Verdi si confronta con impresari, interpreti, letteratura, teatri, esprimendo in modo chiarissimo la sua personale concezione di teatro musicale”.

Molto soddisfatto il senatore Giorgio Pagliari: “Ringrazio – scrive in una nota il senatore parmigiano –  il Ministro Dario Franceschini per il nuovo gesto di attenzione che ha avuto nei confronti del Maestro Giuseppe Verdi e della nostra Città.

Che si andasse verso questa soluzione, mi era abbastanza chiaro dagli ultimi colloquio con lui e con il Capo di gabinetto, Giampaolo D’Andrea, che ugualmente ringrazio”. (fonte Ansa)

 

 

Lascia un commento